Ta strona wykorzystuje mechanizm ciasteczek (cookies) do poprawnego działania. Więcej informacji na stronie Polityka Prywatności. Zamknij.

Logowanie

CAZZATI, Accademia Degli Invaghiti, Francesco Moi

Vespro di Sant'Andrea

  • 1. Vespro di Sant' Andrea: Versus: Deus in adiutorium / Responsorium: Domine ad adiuvandum 2:37
  • 2. Vespro di Sant' Andrea: Salve Crux praetiosa 1:08
  • 3. Vespro di Sant' Andrea: Psalmus: Dixit Dominus 5:33
  • 4. Vespro di Sant' Andrea: Antiphona: Salve Crux praetiosa 0:26
  • 5. Vespro di Sant' Andrea: Antiphona a voce sola: Beatus Andreas 1:20
  • 6. Vespro di Sant' Andrea: Psalmus: Confitebor tibi Domine 6:23
  • 7. Vespro di Sant' Andrea: Antiphona: Beatus Andreas 0:36
  • 8. Vespro di Sant' Andrea: Antiphona avoce sola: Andreas Christi famulus 1:14
  • 9. Vespro di Sant' Andrea: Psalmus: Beatus vir 7:14
  • 10. Vespro di Sant' Andrea: Antiphona: Andreas Christi famulus 0:28
  • 11. Vespro di Sant' Andrea: Canzone a due violini e basso continuo: "La Gonzaga" 4:07
  • 12. Vespro di Sant' Andrea: Maximilla Christo amabilis 1:17
  • 13. Vespro di Sant' Andrea: Psalmus: Laudate pueri 5:21
  • 14. Vespro di Sant' Andrea: Antiphona: Maximilla Christo amabilis 0:29
  • 15. Vespro di Sant' Andrea: Qui persequebantur iustum 1:20
  • 16. Vespro di Sant' Andrea: Psalmus: Laudate Dominum 2:49
  • 17. Vespro di Sant' Andrea: Antiphona: Qui persequebantur iustum 0:37
  • 18. Vespro di Sant' Andrea: Cum pervenisset Beatus Andreas 1:54
  • 19. Vespro di Sant' Andrea: Hymnus: Sancti Andreae 2:32
  • 20. Vespro di Sant' Andrea: Antiphona a voce sola: Unus ex duobus 0:53
  • 21. Vespro di Sant' Andrea: Magnificat 8:40
  • 22. Vespro di Sant' Andrea: Antiphona: Unus ex duobus 0:35
    • Accademia Degli Invaghiti - orchestra
    • Francesco Moi - conductor
    • CAZZATI
    Add to Basket

    69.00 PLN

    CD:

    Nr kat.: TC610301
    Label  : TACTUS (Italy)

    Temperamento mesotonico a 1/4 di comma -Diapason: 440 Hz - Strumenti: Claudia Combs:Violino S. Klotz, Mittenwald, Tyrol 1746; Riccardo Vartolo:Violino B. Stefanini, Bologna 1996, da Stradivarius; Maurizio Piantelli:Tiorba di Lars Jonssön, Dalarö Svezia, 1995 Copia da Magnus Tieffenbrucker; Cecilia Amadori: Violoncello D. Stirrat 1797; Maurizio Less: Violone di anonimo di scuola milanese del XVII sec.; Francesco Moi e Carmen Leoni: Organo costruito da G. Carli su un modello italiano del XVII sec.; David Yacus: Trombone basso costruito da Ewald Meinl da “Isaac Ehe” 1617. Pur essendo uno dei musicisti più fecondi e conosciuti della scuola italiana del XVII secolo, Maurizio Cazzati è oggi praticamente ignorato sia dalle programmazioni concertistiche sia dagli studi musicologici. Nato a Luzzara nel 1616, poco si sa della sua formazione musicale, che comunque si compie a Mantova, città in cui Cazzati consegue anche la consacrazione sacerdotale. Nel 1641, pubblicando la sua prima opera (il Vespro che ascolterete in questo CD), Cazzati si dichiara organista e maestro di cappella della Basilica di Sant’Andrea a Mantova. Già questo primo lavoro dimostra, soprattutto nei riferimenti a formule compositive e nei rimandi a Monteverdi, come la musica di Cazzati sia intimamente legata al vivace ambiente musicale mantovano, che trova sostegno e protezione nel generoso mecenatismo dei Gonzaga.